Articoli

UE: Meccanismo per collegare l’Europa 2014-2020

Photos aériennes

Il “Meccanismo per collegare l’Europa” (Connecting Europe Facility – CEF) mira a completare il mercato unico europeo delle reti di trasporto, di energia e digitali e sostituirà i programmi 2007-2013 TEN-T, TEN-E e Marco Polo 2.

DOTAZIONE FINANZIARIA

Disponibili 33 miliardi di euro a prezzi correnti (29,3 miliardi a prezzi del 2011)

POTENZIALI BENEFICIARI

Possono partecipare al programma enti pubblici e privati degli Stati Membri UE.

Il CEF finanzierà progetti che completano i collegamenti mancanti delle reti in questione e renderà l’economia europea più verde, grazie all’introduzione di modi di trasporto meno inquinanti, collegamenti a fascia larga ad alta velocità e un uso più esteso delle energie rinnovabili in linea con la strategia Europa 2020. Oltre a ciò, il finanziamento delle reti energetiche renderà più integrato il mercato interno dell’energia, riducendo la dipendenza energetica dell’UE e rafforzando la sicurezza degli approvvigionamenti.

Il CEF prevede i seguenti sottoprogrammi:
1) Trasporti
2) Energia
3) Telecomunicazioni e TIC
4) Finanziamenti innovativi e project Bond

1) Trasporti

Il sottoprogramma “Trasporti” ha l’obiettivo di migliorare i collegamenti tra le diverse parti dell’UE, per facilitare gli scambi di merci e la circolazione delle persone tra i Paesi attraverso:

  • l’ammodernamento delle infrastrutture di trasporto europee
  • la costruzione di collegamenti mancanti
  • l’eliminazione delle strozzature

L’investimento previsto è pari a 26,2 miliardi di euro per

  • tutti gli Stati membri per investimenti nelle infrastrutture di trasporto
  • Fondo di Coesione per progetti di trasporto nei paesi della coesione 

L’80% di questi investimenti sarà destinato a:

  • progetti prioritari della rete centrale lungo i 10 corridoi da realizzare in quella rete. Saranno disponibili finanziamenti anche per un numero limitato di progetti riguardanti altri tratti che rappresentano un elevato valore aggiunto europeo per la rete centrale;
  • finanziamento di progetti orizzontali di contenuto informatico come SESAR (sistema di gestione del traffico aereo del cielo unico europeo) e ERTMS (sistema europeo di gestione del traffico ferroviario).

I finanziamenti residui potranno essere diretti a progetti ad hoc, compresi progetti della rete globale.

2) Energia

Con il sottoprogramma Energia 5,8 miliardi di euro saranno investiti nell’infrastruttura trans-europea, per consentire di conseguire gli obiettivi nel settore climatico e dell’energia fissati dall’UE per il 2020. Il CEF consentirà inoltre di risolvere i problemi di finanziamento e di eliminare le strozzature nella rete. Il mercato interno dell’energia sarà ulteriormente sviluppato attraverso migliori interconnessioni, il che garantirà la sicurezza degli approvvigionamenti e la possibilità di trasportare energie rinnovabili a costi ragionevoli attraverso il territorio dell’Unione.
Il fine ultimo è quello di consentire, ai cittadini e alle imprese, di poter contare sulla disponibilità di energia in ogni momento e a prezzi accessibili. I finanziamenti stanziati da questo meccanismo serviranno a mobilitare finanziamenti supplementari da parte di investitori privati e pubblici.

3) Telecomunicazioni e TIC

Il meccanismo per collegare l’Europa prevede circa 1,1 miliardi di euro per sostenere gli investimenti in reti a banda larga veloci e ultraveloci e in servizi digitali paneuropei.

Il finanziamento del meccanismo potrà attrarre altri finanziamenti privati e pubblici, dando credibilità ai progetti infrastrutturali e riducendone i profili di rischio. Basandosi su stime relativamente prudenti, la Commissione ritiene che il finanziamento per le infrastrutture di rete promuoverà investimenti pari a oltre 50 miliardi di euro.
Per quanto riguarda i servizi digitali, il meccanismo prevede sovvenzioni per costruire le infrastrutture necessarie per l’identificazione elettronica, gli appalti pubblici elettronici, le cartelle cliniche elettroniche, Europeana, eJustice, servizi doganali.
I fondi serviranno a garantire l’interoperabilità e a finanziare i costi di gestione e di interconnessione delle infrastrutture a livello europeo.

4) Finanziamenti innovativi e iniziativa Project bond

L’iniziativa sui prestiti obbligazionari per il finanziamento dei progetti (Project Bond Initiative), introdotta nell’ambito di Europa 2020, ha il duplice obiettivo di rilanciare il mercato delle obbligazioni e di aiutare i promotori dei singoli progetti infrastrutturali ad attrarre finanziamenti obbligazionari privati di lunga durata.

Tale iniziativa consentirà di ridurre il rischio per gli investitori che cercano opportunità di investimento a lungo termine, favorendo il rilancio del mercato obbligazionario  come fonte significativa di finanziamento del settore infrastrutturale.

La Commissione propone di varare una fase pilota nel periodo 2012-2013 ancora nell’ambito dell’attuale quadro finanziario pluriennale. Analogamente al meccanismo di finanziamento con condivisione dei rischi e delle garanzie di prestito per i progetti di trasporto delle TEN-T, il bilancio dell’UE sarà utilizzato per fornire contributi in conto capitale alla Banca Europea degli Investimenti (BEI) per coprire una parte dei rischi assunti dalla banca nel finanziamento dei progetti ammissibili. Mentre da un lato il bilancio dell’UE servirà ad attenuare i rischi assunti dalla BEI nel finanziare progetti in corso, la BEI dovrà assumersi il rischio residuo. L’effetto combinato di finanziamenti provenienti dal bilancio dell’UE associati e di quelli della banca, pari a 230 milioni di euro, dovrebbe liberare investimenti per un valore di 4,6 miliardi di euro.

Nella fase pilota si prevede di concentrarsi su 5-10 progetti tra quelli che si trovano in una fase relativamente avanzata del processo di gara e di finanziamento oppure che richiedono un rifinanziamento successivo alla fase di costruzione in uno o più dei tre settori interessati (trasporti, energia e banda larga).

Ulteriori informazioni: Connecting Europe Facility

Scade il 31-12-2020 alle 17:00